News

Indietro

Cultura senza barriere: Un grande traguardo

Febbraio inizia a Pisa con una visita guidata dove gli organizzatori e i partecipanti hanno potuto ammirare la bellezza del gioiello gotico dei lungarni, Chiesa della Spina, e la mostra di Escher a Palazzo Blu con circa cento opere articolate in nove sezioni per raccontare la vita e l'arte del grafico. "Nemmeno la pioggia ha fermarto i nostri ragazzi!" ha commentato la presidente di Coordinamento Etico Caregivers.

L'accessibilità della cultura è un grande traguardo, perché rendere una città accessibile significa renderla più civile e celebrarne a maggior ragione la bellezza. Un bel segnale per una Pisa turistica che si sta impegnando a rendere fruibili a tutti i suoi monumenti e gli itinerari cittadini. Sono stati realizzati anche scivoli e rampe per consentire la fruibilità dei marciapiedi e degli attraversamenti stradali e predisposti percorsi sensoriali per gli ipovedenti.

 

Negli ultimi anni, il comune ha realizzato diversi interventi per l'accessibilità, inoltre, grazie al Progetto Itaca, la Società della Salute con le associazioni Happy Wheels e Handy Superabile realizzerà la mappatura delle strutture turistiche, culturali e ricettive della città che riguarderà alberghi, ristoranti, chiese, musei accessibili.

"In un contesto monumentale come quello di Pisa, città medievale, l'accessibilità è un obiettivo difficile, ma da perseguire con perseveranza" ha concluso il sindaco Marco Filippeschi.

immagineDettaglio

Cultura senza barriere: Un grande traguardo

Visita guidata accessibile ai disabili promossa dalla Onlus Coordinamento Etico dei Caregivers