Parole Crociate

Risolvere le definizioni nel quotidiano

Data: 01/08/2017
Rivista: 08 - 2017
Autori: Fabiola Motta
Fabiola Motta

Risolvere le definizioni nel quotidiano

Amici, la mia madrelingua è lo spagnolo (precisamente il castellano). Durante questi 13 anni in Italia, mi sono appassionata alle parole crociate con la finalità di imparare a parlare e scrivere meglio l'italiano (detto tra noi, non ne ho mai completato uno e ancora oggi, a volte, guardo le soluzioni). Ma non è di questo che voglio parlarvi oggi, anche se ho preso spunto da tre parole che hanno spinto oltre il mio pensiero. Leggo la prima definizione che dice: «degno, meritevole, onesto». Tre sinonimi di ….. Avete indovinato? Onorevole. Sinonimi importanti di questa parola che spesso sentiamo riportata in televisione in riferimento a deputati e senatori. Nel leggere tale definizione mi sono posta una domanda: saranno loro stessi a conoscenza del significato di tale parola? Ne saranno consapevoli quando redigono e approvano leggi che limitano la somministrazione di fondi agli enti preposti alla cura della salute e dell’istruzione? O quando alcuni vengono meno alle loro mansioni in qualità di tutori dello stato mentre ci sono italiani bisognosi di credere ancora che questi sinonimi siano valori importanti e vitali e non semplicemente parole? Adesso vi propongo un'altra definizione. Vediamo se ne scoprite il significato. Dice:«Trattare con grande cortesia ed umiltà». Non posso non domandarmi se tale termine faccia parte del vocabolario dei nostri ragazzi che giocando con il cellulare sull'autobus fingono di non accorgersi dell'anziano bisognoso di sedersi. Umiltà: si renderanno conto loro che quello che credono di sapere oggi con tutta questa tecnologia, serve a poco in confronto alla saggezza acquisita nel tempo e con la vita? Loro che credono di sapere tutto, di poter fare tutto ma che alla fine sono solo bambini che gridano con insolenza e prepotenza contro tutto e tutti. Ed ecco l'ultima definizione per voi:«Chi si dedica con devozione ad un ideale». Una bellissima definizione che fa riferimento al dedicarsi con tutto se stesso, corpo e anima, per un principio, un valore. Questa parola è ben nota a quelli che ogni giorno difendono i diritti umani , il medioriente, che ogni giorno offrono un aiuto a chi ne ha bisogno, che ogni giorno sono più felici nel dare che nel ricevere. Soprattutto, credono, ogni giorno, in un mondo migliore. Eh io sono cosi, ci credo ancora! E per tutti coloro che sono come me, sappiate che la parola giusta è «servo». Cari amici, ricordatevi che le parole, sono nulla, sono vuote se non le diamo il giusto significato e le accompagniamo con le giuste azioni. Grazie.