Invecchiare sì, ma non da soli!

Data: 01/12/2017
Rivista: 12 - 2017
Autori: La Redazione

Dai che te dago "na man mi"!

Lo scorso ottobre, presso l’Oratorio Parrocchiale di Madonna Bianca, si è tenuto l’evento “Invecchiare sì… ma non da soli!”, organizzato dal Polo Sociale Oltrefersina – Mattarello, i relatori presenti erano Lucia Fronza, Coordinatrice dei progetti formativi della scuola di Preparazione Sociale e membro del Tavolo Territoriale Val d’Adige; Chiara Crepaz, Operatrice Socio Sanitaria presso RSA Gabbiolo; Giulia Avancini, gruppo Relation Social Work all’Università Cattolica del Sacro Cuore e Gabriella Danesi, Familiare co-ricercatrice.
La mattina dell’evento è stata un punto di ritrovo e di riflessione sulla “Anzianità della città” e sul fatto allarmante che sempre più anziani si ritrovano ad essere soli, infatti, nel solo comune di Trento  su un totale di 12.669 Anziani di età superiore ai 75 anni, ritroviamo che sono 4730 gli anziani che figurano “Anagraficamente soli”, un dato preoccupante e purtroppo in aumento.
Durante la mattinata è stata fatta anche una pausa con UISP che proponeva alcuni esercizi di riattivazione per i partecipanti, UISP è un’associazione di promozione sociale e sportiva che ha l'obiettivo di estendere il diritto allo sport per tutti i cittadini. Dal 1948, anno della sua fondazione: nel 2018 l’UISP compirà 70 anni e la sua storia racconta quella del nostro paese. Essa è una cittadinanza costantemente attiva che promuove educazione, civismo ed etica attraverso lo sport, UISP conta 1.345.000 soci e 17.750 Associazioni e Società affiliate.
UISP, attraverso le sue iniziative, ha l'obiettivo di valorizzare le varie facce dello sport, da quello competitivo a quello coreografico-spettacolare, da quello strumentale (salute, benessere), a quello espressivo, con le pratiche individuali o collettive al di fuori di circuiti sportivi strutturati, o quelle più innovative come il Parkour.
L’evento si è più concluso, dopo il pranzo, con il coro “Voglian Cantare” di Trento, un saluto ai Centenari della Circoscrizione e ringraziamento ai volontari del Telefono d’argento e infine il coro “Amici della Musica” del Centro Servizi Anziani in Via Belenzani.