Incredibile impresa a Hong Kong

Si issa in sedia a rotelle per 250 metri su un grattacielo

Data: 01/02/2021
Rivista: 02 - 2021
Autori: Elisa Giarolli
Elisa Giarolli

Incredibile impresa a Hong Kong

Si issa in sedia a rotelle per 250 metri su un grattacielo

Lai Chi-wai, 37 anni, ha effettuato l’impresa per beneficenza, riuscendo a raccogliere un congruo gruzzoletto da donare a favore dei pazienti paraplegici.

L’alpinista, paraplegico dalla vita in giù da circa una decina d’anni a causa di un incidente in auto, non è riuscito a raggiungere la vetta dei 300 metri, ma è stato protagonista di una scalata a dir poco strepitosa.

Imbracato alla sedia a rotelle, l’ex arrampicatore di Hong Kong Lai Chi-wai si è issato a braccia per 250 metri, penzolando nel vuoto attaccato a una corda con un sistema a carrucola, sulla Nina Tower, un grattacielo della Kowloon Peninsula.

È il primo paraplegico a riuscire in un’impresa simile, portata a termine in poco più di 10 ore. Nel 2011 il 37enne rimase vittima di un incidente stradale che lo costrinse sulla sedia a rotelle. Dopo l’accaduto, però, Lai Chi-wai ha ripreso il suo sport, il climbing, sviluppando un sistema di corde specifico per la scalata in carrozzina.

Ero un po’ spaventato, questa non è una montagna dove aggrapparsi alle corde, ma un palazzo di vetri“, ha dichiarato l’atleta. “Ho dimenticato di essere disabile, ho preferito pensare di poter continuare a sognare e fare ciò che mi appassiona“.

Sebbene non sia riuscito ad arrivare in cima al grattacielo, solamente per problemi di sicurezza, l’obiettivo di inviare un messaggio è stato raggiunto. 

“Alcune persone non capiscono le difficoltà delle persone disabili, alcune persone pensano che siamo deboli, abbiamo bisogno di aiuto, di assistenza, della pietà delle persone”, ha riferito Lai. “Ma, voglio dire a tutti, non deve essere così. Se una persona disabile può brillare, può allo stesso tempo portare opportunità, speranza, portare luce, non deve essere vista come debole“. L’evento ha raccolto 670 mila dollari in donazioni per persone con lesioni al midollo spinale.

Prima del 2011, anno in cui si è verificato il suo incidente, è stato per ben quattro volte campione asiatico di arrampicata su roccia, nell’Asian Rock Climbing Championship e una volta si è classificato all’ottavo posto a livello mondiale.

Cinque anni fa Lai aveva compiuto la sua prima impresa, scalando in sedia a rotelle la parete verticale del Lion Rock, un torrione roccioso di 495 metri che sovrasta Hong Kong, sempre issandosi sulla sedia a rotelle con la forza delle braccia.