Il miracolo delle cellule staminali

La storia di Kris.

Data: 01/06/2019
Rivista: 06 - 2019

La storia di Kris.

 

Kristopher Boensen dopo l'incidente in macchina nel quale perse il controllo su una strada scivolosa scontrandosi contro un albero e un lampione; si risveglia con la notizia che avrebbe cambiato la sua vita per sempre: era paralizzato dal collo in giù e le speranze di poter recuperare la mobilità del suo corpo erano pochissime.

Nonostante il vento non fosse a favore di Kris, gli venne proposta una cura sperimentale a base di cellule staminali, le quali hanno la capacità di rigenerare il tessuto nervoso danneggiato attraverso la sostituzione di quelle danneggiate. Tale procedura non garantiva del tutto il successo della cura però Kris decise di correre il rischio e provare.

Ad aprile il dottor Liu ha iniettato dieci milioni di cellule AST-OPC1, ovvero un composto a base di cellule progenitrici degli oligodendrociti (OPC) derivate da cellule staminali embrionali umane direttamente nel midollo spinale di Kris.

Il dottor Liu spiega: "In genere, i pazienti con lesioni al midollo spinale vengono sottoposti a interventi chirurgici che stabilizzano la colonna vertebrale ma che sono inefficaci per ripristinare la funzione motoria e sensoriale. Con questo studio, stiamo testando una procedura per migliorare la funzione neurologica, che potrebbe fare la differenza permettendo ai pazienti completamente paralizzati di essere in grado di muovere le braccia e le mani. Il ripristino di questo livello di funzionalità potrebbe migliorare significativamente la vita quotidiana dei pazienti con gravi lesioni spinali".

I miglioramenti di Kris si sono mostrati in sole tre settimane di terapie, e in due mesi è riuscito a fare cose semplici come rispondere al telefono, scrivere oppure azionare una sedia a rotelle. Ciò indicando la riacquisizione delle funzioni motorie, ovvero le trasmissioni di messaggi dal cervello ai muscoli che consentono il movimento degli arti superiori. Tali miglioramenti sono una grande vittoria per il giovane, il quale con l'emozione ed entusiasmo ha affermato: "Tutto ciò che volevo era l'occasione di combattere ancora...e se c'è per me una sola possibilità di tornare a camminare ci sto! Voglio fare tutti il possibile per provarci!"

Il dottor Liu e il suo team di medici non sono in grado di prevedere il futuro delle condizioni di Kris, ma continuano a studiare e sono determinati a continuare la ricerca sulle cellule staminali per ottenere risultati migliori e per tentare di alzare le probabilità cha la terapia possa essere efficace contro le paralisi e permettere ai pazienti di affrontare la vita con maggiore ottimismo.