Golf4Autism

Data: 01/04/2018
Rivista: 04 - 2018
Autori: Cristian Bua
Cristian Bua

Il golf come strumento di inclusione per bambini aff etti da disturbi dello spettro autistico

Nell’ambito del progetto Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf promuove l’iniziativa “Golf4Autism”, per bambini affetti da spettro autistico sviluppata in collaborazione con l’Associazione di volontariato “Una breccia nel muro”. Nata nel 2010, l’Associazione, è impegnata nei confronti dei bambini autistici e in modo particolare al supporto di tutte le attività necessarie per la cura dei bambini dai 18 mesi fino ai 12 anni, sia per il supporto alle famiglie. Lo sport è lo strumento ideale per favorire l’inclusione sociale di persone disabili e il golf, grazie agli spazi aperti e rilassanti, è particolarmente efficace per mettere a proprio agio i bambini con spettro autistico, coinvolgendo, soprattutto, anche le famiglie.

“Golf4Autism” è rivolto a bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni, si propone come strumento alla socializzazione e all’integrazione, in un’atmosfera di totale sicurezza e divertimento i bambini possono sfidarsi annullando ogni barriera tra di loro. Le prime lezioni sperimentali hanno preso il via nel 2017 ottenendo ottimi risultati, l'obiettivo di “Golf4Autism” è aumentare progressivamente il numero di bambini e garantire una continuità del progetto anche nei prossimi anni, esportando questo “modello” in altri contesti, avvicinando, grazie al golf, i bambini con spettro autistico agli altri, nel nome dell’integrazione e dello sport. Alla fine dell’anno ci sarà una gara con premiazione e un incontro di riflessione sull’esperienza tra le famiglie dei bambini, sportivi ed esperti.