Festa di Primavera

Data: 01/06/2019
Rivista: 06 - 2019

Venerdì 17 Maggio 2019:

 

“Tutta la Clarina che c’è!”, uno storico titolo che anche quest’anno si presenta a tutto il quartiere della Clarina per promuovere le buone relazioni di quartiere, in un momento di attività sportive e ludiche. È la festa di primavera che ogni anno anima il quartiere, è un evento ben voluto e radicato, piccolo, ma intenso momento di unione e riunione che chiama a raccolta associazioni, enti, scuole professionali, elementari e materne per creare un momento magico fatto di sorrisi e divertimento.

E con l’impegno di PRODIGIO, Fai, Sad, Anffas, Circolo anziani “La Casota”, la FM Impresa Sociale progetto “Mai più soli”, Aquila Basket, Cooperativa LavForLife, Pet Therapy ASD, Università Popolare Trentina (UPT), l’Istituto Professionale Sandro Pertini , Dolomiti Energia, il Comune di Trento e la Circoscrizione Oltrefersina.

Ogni associazione ha portato il suo contributo con un'iniziativa che mostrasse la sua realtà e che facesse divertire i bambini delle Scuole Primarie e Materne della Clarina. Le attività sono state numerose e varie, il Minibasket proposto dal Aquila Basket, la Pet Therapy della Cooperativa PET ASD, il laboratorio di musica dalla Cooperativa FAI, quello creativo della comunità Anffas, l'educazione stradale organizzata dalla Polizia Municipale, il laboratorio manuale con la carta proposto dalla Cooperativa SAD e quello per i bambini preparato dal Circolo anziani e pensionati “La Casota”, mentre l’Istituto di formazione professionale Sandro Pertini ha offerto le abilità di acconciatori dei suoi studenti, delle quali sia i bambini che gli operatori delle altre organizzazioni potevano usufruire.

Il Comune di Trento con i fiori donati dall’ufficio parchi e verdi pubblico, la Circoscrizione Oltrefersina con la Biblioteca per la sensibilizzazione alla lettura, e Dolomiti Energia con l’educazione alla raccolta differenziata; è stata organizzata una grande festa in Via Gramsci, un luogo spesso silenzioso e a volte degradato, che grazie a molte associazioni e tanti volontari ha preso vita ancora una volta portando un’aria di festa.

Un gruppo di alunni dell’Università Popolare Trentina si sono impegnati invece come steward volontari per aiutare nella partecipazione dell’evento e negli allestimenti.

A rallegrare e colorare il tutto F.M.Impresa Sociale progetto “Mai più soli” con i “Trampoli”.

La festa nel suo complesso ha rappresentato un’occasione di incontro per la comunità, di divertimento e dialogo tra i residenti nonché un simbolo della cittadinanza e della solidarietà di vicinato.