AUTORI

Martina Dei Cas


Referente Premio artistico Melchionna

Classe 1991, made in Ala (Trento). Giornalista pubblicista e attivista per i diritti umani


Martina

Laureata in Giurisprudenza ad indirizzo transnazionale all’Università di Trento con una tesi in diritto penale comparato dal titolo “Le fattispecie penali in tema di femminicidio nei Paesi dell’America Latina”, lavora come addetta stampa per Trentino Sviluppo, l’agenzia per lo sviluppo del territorio della Provincia autonoma di Trento. Giornalista pubblicista, collabora con il Corriere del Trentino e il bimestrale pro.di.gio. Insignita dal Presidente della Repubblica del titolo di Alfiere del Lavoro nel 2010 e nominata dal Centro Internazionale per le Ricerche e gli Studi Interculturali di Trieste Giovane ambasciatrice dell’interculturalità 2011, ama viaggiare, scrivere e raccontare le storie di popoli apparentemente lontani, ma vicini a noi nel cuore, nei valori e nella voglia di dignità e riscatto. Due esperienze di volontariato internazionale in America Centrale sono state fonte d’ispirazione per i suoi romanzi “Cacao amaro” (2011) e “Il quaderno del destino” (2015), grazie ai cui diritti d’autore è nato il progetto “Un libro per una biblioteca”, volto a fornire materiali didattici ai bambini e ai ragazzi del Nicaragua rurale, affinché possano continuare a studiare e a lottare per realizzare i loro sogni. Da un reportage in Guatemala è nato, nel 2019, il libro “Angelitos”, la storia vera – patrocinata dal Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento e da Amnesty International Italia – di Angelito Escalante, rapito da scuola e ucciso nel 2015 a undici anni da una banda di strada composta da ragazzini poco più grandi di lui, per essersi rifiutato di entrare nella gang e sparare a un autista come rituale di iniziazione. Dal 2016, è ideatrice e curatrice del Premio Giuseppe Melchionna, un concorso artistico-letterario che ogni anno raduna a Trento un centinaio tra poeti, scrittori e fotografi provenienti da tutta Italia con l’obiettivo di superare le barriere architettoniche e culturali che ancora circondano le persone disabili e le loro famiglie. Dal 2018 è direttrice della rivista storico-culturale “I Quattro Vicariati e le zone limitrofe” del Comune di Ala. 

Articoli:

2021 n. 4 - Il Campo di Battaglia contro l'autismo

                - La Normalità è sopravvalutata

                - A Oriente Occidente va in scena la danza senza barriere

2021 n.3 - Premio Melchionna

              - Steradiodj

2021 n°2 - L'Ospitalità made in italy è sempre più etica

                   -  Pazienza , musica spenta e tanto affetto

2021 n°1 - Giacomo Albertini, il fotografo sordo che racconta come sentono i disabili

2020 n°6 - Premio Melchionna: al via la quinta edizione, dedicata all'amicizia!

2020 n°5 - Daniela Preschern

2020 n°4 - Proclamati i vincitori della quarta edizione del Premio Melchionna

2020 n°1 - La passione per il futuro 

2019 n°2  - Debutterà il 28 aprile la nazionale italiana sicurezza sul lavoro

2017 n°4 - Donne, libri e diritti nell'Afghanistan di Nadia Hashimi

2017 n°3 - In dialogo con Alejandro Solalinde

       - Intervista Presidente ANFASS Luciano Enderle

2017 n°2 - THE DISABLED LIFE

       - L'altra shoah

       - Esperienze di innovazione sociale - Cooperativa HandiCREA

       - “L’essenza di me”

2017 n°1 - Esperienze d'innovazione sociale - Cooperativa FAI

       - Il grande cuore dei trentini

       - Cerimonia collocazione targa in momoria di Giuseppe Melchionna

2016 n°6 - Alidad Shiri: via dalla pazza guerra

       - Anche i disabili hanno diritto alla quotidianità: che cosa cambia nel nostro paese con l'entrata in vigore della legge del dopo di noi?

2016 n°5 - Moving beyond inclusion

       - Nicaragua 

       - Biografie d'oltremare

2016 n°4 - Friends of deaf

       - La riforma del terzo settore

2016 n°3 - Fuocoammare

2016 n°2 - Stop violence: donne e disabilità

                 - Il quaderno del destino - short movie project 

2016 n°1 - Il coraggio di abbracciare le nuvole

2015 n°6 - Due splendidi destini: un libro per riflettere sulla strage di Parigi