Il mondo del sociale è fluido come l’acqua

Editoriale

di Lorenzo Pupi

In questo numero di agosto, faremo letteralmente un tuffo tra le iniziative estive sul territorio trentino capaci di coinvolgere e includere tutte le disabilità. L’acqua sarà quindi il nostro filo conduttore, la sua fluidità e capacità di toccare più realtà ed esperienze, fa si che sia l’elemento ideale in quest’estate torrida e assolata.

Oltre alle belle esperienze di sport e socialità che colorano le prime pagine, questo numero vuole ricordare quanto la disabilità sia una condizione trasversale, un punto di partenza per parlare di argomenti variegati e che possono avere ripercussioni positive su vari aspetti della società e della vita quotidiana. Toccheremo tematiche che riguardano l’accessibilità dei condomini, il tema dell’integrazione, delle disabilità mentali e il loro rapporto con la quotidianità.

Ma pro.di.gio., non è solo questo, esploreremo le novità sul sistema penitenziario e delle carceri, incontreremo esperienze letterarie attraverso persone uniche; cercheremo insomma di regalarvi una tavolozza colorata del sociale nella nostra regione ma con un occhio aperto anche sulle esperienze nazionali e internazionali.